Home » Biancospino: proprietà e benefici Integrazione
Cerchi qualcosa?
17 Set

Biancospino: proprietà e benefici

Benefici e proprietà del biancospinoIl biancospino, è un arbusto spinoso diffuso nelle zone temperate che verso la fine del XIX secolo ha avuto un’improvvisa notorietà in seguito alle ricerche dei medici americani Jennings e Clemens e di Leclerc in Francia. I costituenti responsabili degli effetti farmacologici includono flavonoidi e proantocianidine. Altri componenti attivi sono la vitexina, la rutina e l’iperoside. Le preparazioni ottenute dai frutti contengono una concentrazione più elevata di proantocianidine rispetto alle altre. Questi composti agiscono sul miocardio, aumentando la forza di contrazione, ritardando il periodo refrattario, riducendo la resistenza vascolare ed il consumo di ossigeno. I ricercatori ritengono che i costituenti flavonoidi e le proantocianidine olimeriche aumentino il flusso sanguigno coronarico tramite vasodilatazione. Si possono attribuire le proprietà cardiotropiche all’incremento della permeabilità della membrana al calcio e all’inibizione della fosfodiesterasi che apporta aumenti del flusso sanguigno coronarico, vasodilatazione ed effetto inotropo positivo. Il biancospino ha molteplici effetti benefici sull’organismo:

Azione Cardiovascolare

Il biancospino ha una spiccata azione cardiocircolatoria dovuta all’azione rilassante sulla muscolatura della parete vasale, che agisce come sedativo sul tono simpatico vasocostrittore, grazie a sostanze vasodilatatrici e cardioregolatrici come flavonoidi, iperoside, vitexina, glucosidi flavonoici. I risultati della ricerca clinica attuale confermano gli studi condotti e ne hanno dimostrato l’azione cardiotropica e vasodilatatoria. L’impiego tradizionale del biancospina trova spazio anche nei casi di dolori al torace, nei disturbi del ritmo e nell’ipertensione arteriosa. L’effetto benefico del biancospino sul muscolo cardiaco è da ritrovare nel miglior utilizzo dell’ossigeno da parte del cuore, che riduce il carico al quale è sottoposto.

Azione circolatoria

Grazie alla capacità vasodilatatrice, il biancospino può ritenersi un ipotensivo naturale, utile nel caso di ipertensione arteriosa. Esplica inoltre un’azione benefica su soggetti arteriosclerotici, migliorando i casi di stasi circolatoria, dilatando ed ammorbidendo le arterie.

Azione ansiolitica e antispasmica

L’azione sedativa si manifesta sul sistema nervoso, in caso di ansia cardiaca (palpitazioni) accomoagnata da insonnia, irritabilità, emotività, attacchi improvvisi d’ansia. Il Biancospino può essere utile anche nel caso di cefalee, nei disturbi legati alla menopausa e in alcune turbe nervose quali stress, angoscia e insonnia.

Azione astringente

Nel frutto del biancospino sono presenti i tannini, sostanze ad azione astringente. Pertanto la sua azione può essere indicata in caso di manifestazioni diarroiche.

Azione antiossidante

Nel biancospino è presente anche una frazione polifenolica composta da acido caffeico e clorogenico che può espletare un’azione atiossidante e da difesa dai radicali liberi.

2 Commenti »

  • avatar Blog Integratori Alimentari NET » Blog Archive » Combattere lo stress con la Valeriana

    […] nel caso dell’iperico e del biancospino, anche la valeriana è una pianta di origine europea e asiatica, da sempre utilizzata a scopo […]

  • avatar Mauro

    Ho acquistato delle capsule di biancospino e olivo, dimenticando che mi è molto difficile deglutirle. Vorrei sapere se è possibile aprire la capsula e versarla in un bicchiere d’acqua. Vi sono controindicazioni come nel caso di molti farmaci? Grazie.

Commenti

Lascia un commento, o un trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Puoi utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza Gravatar. Se volete un' immagine come avatar, registrarsi al sito Gravatar.