Home » Due parole sui multivitaminici e sui sali minerali Integrazione
Cerchi qualcosa?
14 Apr

Due parole sui multivitaminici e sui sali minerali

I multivitaminici/minerali sono sempre  sponsorizzati in tv e sempre tutti i nutrizionist e dietologi ne parlano. Ma se andiamo  a vedere nello stile di vita alimentare di un italiano medio questi ultimi sono inesistenti.
La vita frenetica, lo stress, i problemi sociali e molto altro ci portano a sottovalutare questo aspetto molto importante dell’alimentazione.
Le vitamine e i minerali sono sostanze indispensabili alla vita e, purtroppo, il nostro corpo non è in grado di sintetizzarle e  quindi devono essere introdotte con l’alimentazione.
Esistono 2 tipi di vitamine quelle liposolubili (A,D,E,K) e quelle idrosolubili (C e complesso B)
In particolare quando assumiamo vitamine e minerali siamo meno soggetti a influenze come raffreddori, mal di gola e mal di testa pertanto, oltre a godere di buona salute, possiamo trarre molti benefici anche a livello sportivo.

Alcuni effetti positivi

Molti minerali hanno degli effetti davvero sbalorditivi, citandone alcuni prendiamo come esempio la vitamina E. Questa è una sostanza con grande potere antiossidante e aiuta a limitare la formazione dei radicali liberi, prolunga la vita dei globuli rossi e garantisce il corretto utilizzo dell’ossigeno  da parte dei muscoli.
Quindi oltre a trarre più beneficio dagli allenamenti e ad avere un sistema immunitario più resistente, i minerali e le vitamine ci possono aiutare a neutralizzare l’acidosi che ogni giorno deriva dall’alimentazione.

Possono dare problemi le vitamine e i minerali?

A volte si sente parlare di tossicità dovuta all’assunzione di multivitaminici, la risposta è assolutamente no se li assumiamo nei canoni descritti dall’azienda produttrice.
Le persone che praticano sport di alta potenza hanno un bisogno maggiore di multivitaminici ma anche chi non si allena può trarre vantaggi positivi.
Può sembrare aberrante ma atleti di potenza che hanno assunto multivitaminici minerali hanno riscontrato una maggiore libido oltre che ad un aumento della massa muscolare  e della resistenza aerobica dovuta, appunto, al ritardo dell’affaticamento muscolare.

Commenti

Lascia un commento, o un trackback dal tuo sito. Puoi anche abbonarti a questi commenti via RSS.

Puoi utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito utilizza Gravatar. Se volete un' immagine come avatar, registrarsi al sito Gravatar.